Raccolta differenziata al via a Catanzaro, Davoli e Satriano. Soverato attende il direttore tecnico.

0
1558

E’ partita lunedì scorso la raccolta differenziata nel Comune di Davoli. Per adesso riguarda il centro storico, con l’idea di arrivare nel giro di qualche settimana anche in marina. In questi giorni di rodaggio i davolesi stanno prendendo le misure con i kit forniti dalla ditta incaricata, l’azienda Ecoservizi srl con sede a Montepaone (Cz), dopo una campagna informativa che per tutto l’autunno ha coinvolto le varie categorie socio-economiche, tra le quali i commercianti. E in attesa di vedere come procede l’avvio, il sindaco Giuseppe Papaleo non nasconde la soddisfazione, invitando la comunità a “dimostrare che cambiare le cose è possibile”, riassumendo il suo obiettivo con l’hashtag #‎davolipulita‬.

E novità sono in arrivo anche per il Comune di Satriano, che ha appena appaltato alla Sear, ditta di Bagnara (Rc), la gara per la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta. “Dalla prossima settimana partirà una campagna informativa dei cittadini e nelle scuole, di concerto con la ditta, per cominciare la distribuzione dei bidoncini e la raccolta porta a porta nella prima decade di gennaio 2016, sia nel centro storico che in marina”, annuncia Teodoro Basile, assessore ai lavori pubblici del Comune. A coadiuvare il Comune come direttore tecnico l’ingegnere Nicola Gioffrè, che oggi ha incontrato la ditta per mettere a punto i primi dettagli sul fronte informativo e sulla distribuzione dei mastelli ai residenti.  Nel capoluogo, infine, il sindaco Sergio Abramo ha annunciato domenica scorsa la consegna a pieno ritmo alle famiglie catanzaresi delle attrezzature adibite alla raccolta differenziata. Il servizio, gestito dalla barese Sieco spa, è facilitato da trenta volontari ambientali che da lunedì stanno facendo visita alle case del centro storico, e in successione agli altri quartieri, per dare notizie sulla riciclabilità dei materiali e chiarire eventuali dubbi. Una volta completata la consegna dei kit saranno rimossi i cassonetti dalle strade. L’operazione è accompagnata da una lettera del primo cittadino spedita alle famiglie, nella quale vengono evidenziati gli obiettivi dell’amministrazione comunale, cioè “offrire un servizio di igiene urbana moderno ed efficiente, in modo da salvaguardare l’ambiente in cui viviamo e consegnare alle future generazioni un territorio in buona salute”.

Il 2015 sembra quindi terminare con l’avvio un po’ dovunque di un servizio atteso da quasi venti anni sul territorio. E Soverato? In proposito il Comune si è mosso pubblicando una manifestazione di interesse per la ricerca di un direttore tecnico che serva a facilitare l’operazione “raccolta differenziata”, bando scaduto lo scorso 28 novembre. Come emerso da tempo, da ultimo anche in sede di consiglio comunale a ottobre, il capitolato d’appalto con la Mea di Foggia non sarebbe chiaro sull’esecuzione della differenziata, perché farebbe propendere per una raccolta di prossimità, con i bidoni in strada distinti per colore. Un metodo che si è rivelato fallimentare. Da superare, ora, anche grazie allo sprint che dovrebbe arrivare dal nuovo direttore tecnico. Il suo nome si conoscerà al termine dell’apertura delle buste alla quale il Comune dovrebbe procedere nelle prossime ore, come assicura l’assessore all’ambiente Rosalia Pezzaniti. La situazione che si troverà davanti il super-consulente è un po’ complicata: innanzitutto perché presuppone una nuova “trattativa” con la ditta, che per inciso ha da poco fatto ricorso al Tar contro il Comune, pretendendo oneri di sicurezza che secondo l’ente erano stati erroneamente quintuplicati in eccesso dagli uffici (calcolati come annuali anziché complessivi per la durata quinquennale del contratto); e poi perché la minoranza consiliare chiede che il capitolato venga rivisto e sottoposto nuovamente al consiglio comunale. Riuscirà il Comune a sbrogliare la matassa e assicurare alla cittadinanza il servizio entro Natale?

Teresa Pittelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.