Estate 2016, scuole chiuse o quasi: e il figlietto dove lo metto?

    0
    1354
    estate
    Foto pianetamamma.it

    E’ arrivata ormai l’estate, domani con il solstizio entreremo ufficialmente nella stagione calda, e per molti genitori – quelli del lavoro&senso di colpa, quelli che vivono in città, quelli che stanno al mare ma comunque lavoro&senso di colpa, quelli senza nonni su cui contare, quelli che hanno i nonni ma non possono sfruttarli selvaggiamente otto ore al giorno, spunta il dilemma: “E adesso?”. Adesso dove sistemare il bambino, che ha finito l’anno alla primaria già a inizio giugno, o i pargoletti dell’asilo, che sarebbe aperto fino al 30 giugno ma spesso viene disertato dalle famiglie dopo la recitina di inizio mese?

    Le consultazioni tra marito, moglie, nonni vicini e lontani, parenti e amici cominciano già verso fine aprile. Obiettivo: arrivare alla tragica ora X, quella in cui i cancelli delle scuole resteranno chiusi (o semichiusi), con un piano ben congegnato, e per i più accorti anche con un piano B. Di solito l’accordo che nella maggior parte dei casi viene fuori può essere grossomodo così: giugno nonni e/o baby sitter più campi estivi, luglio campi estivi più nonni/baby sitter, agosto tutta la famiglia in ferie al mare, in montagna o per città d’arte e agriturismi per circa due o tre settimane, resto-di-agosto e settembre si vedrà!

    A Soverato in effetti già da qualche tempo, e quest’anno in particolare, spopolano i campi “estate ragazzi”, gran parte dei quali portati avanti con esperienza ed efficacia dalla tradizione salesiana. Ecco quindi in corso dal 13 giugno (fino al 23 luglio) R-estate DinAmici, il campo estivo dell’Istituto Maria Ausiliatrice che offre prezzi a scalare all’aumento delle settimane prescelte, orario 9-13 con pranzo facoltativo a 3-4 euro a seconda delle fasce d’età, attività tra le quali escursioni, laboratori manuali, teatro, sport, danza e classi di lingue. Dall’11 giugno fino al 3 luglio è cominciata poi l’Estate Ragazzi per le ore pomeridiane, con altret-tante attività ispirate a Zootropolis. Dal 4 luglio partirà l’Estate Ragazzi Big Hero dell’oratorio salesiano S. Domenico Savio, che coprirà tutto il mese di luglio.

    Da quest’anno al parchetto giochi del Gange è nato poi il centro estivo Gangevillage Miniclub per bambini gestito da Federica Colacitti e Claudia Rubino, con accompagnamento al mare di mattina, gioco-party al pomeriggio (prossimo appuntamento giovedì 23 giugno alle 18 per un “pizza party” a 5 euro), ma anche uscite, laboratori, giochi, piscina e mensa (fino al 10 settembre). Un’offerta ampia anche dalle ludoteche a Soverato e dintorni, dal centro estivo di Imparare Giocando a Montepaone che offre attività, giochi, laboratori e gonfiabili oltre al pasto fino al 30 luglio, con possibile estensione ad agosto, alle altre offerte disseminate in città e dintorni.

    Certo, molti studi avvertono i genitori anche dell’importanza per i bambini, poi, a un certo punto, di “staccare” con tutte le attività e godersi riposo, giochi liberi e perché no, anche un po’ di sana noia, costruttiva ed educativa quando insegna a saper stare un po’ da soli, non temere la solitudine e crearsi in libertà i propri spazio e il proprio tempo. Ben vengano quindi gli ormai indispensabili “soccorsi rossi” delle attività estive per “genitori disperati”, cioè per tutti noi, ma ricordiamo l’importanza di trascorrere appena potremo del tempo insieme, in famiglia, di vera vacanza dal lavoro, dalla routine quotidiana, dalla scuola e anche dai giochi organizzati. Buona estate a tutte le famiglie!

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.